Il Giardino dell' Erba Voglio

Rondine     

         
Agostino Barletta
Numerose danzano,
ingorde d' insetti,
sostano volando sul lago gelido,
tra nuvole e nebbia,
in attesa d' un raggio di sole in ritardo,
che le attiri verso nord.
 
Sognano i colori della primavera,
scrutando attraverso le nuvole
cariche di pioggia,
in attesa di volare,
contro la tiepida luce del sole,
al calare della sera.
 
Non hanno udito previsioni,
s' affidano agli ormoni
che mostreranno loro la strada del ritorno,
verso l' ombra di quel tetto,
dove hanno assaporato
il piacere del primo volo.
 
Adolescenti  scesero a sud,
affascinate dalla calda luce
del sole al tramonto,
tornano adulte,
in cerca di paglia e fango,
pronte a comporre un nuovo racconto.
(Luino, "Rondini sul lago", primavera 2017)
          Carlo Betocchi
           
Le rondini, bei cerchi della vita,
            intatti e non vissuti,
            senza che il tempo azzurro li soverchi,
            son tempi in cui non vige una misura
            sommersi dentro un suono di campane
            che li innalza e li abbassa,
            che forano e trapassano,
            per ritornare fertili di vita
            e privi di ricordi, a l'onda antica.
                                   ("Le rondini")
          Francesco Guccini
            Amore, se fossi aria,
           le tue rondini vorrei,
           per guardarmele ogni minuto
           e farle volare negli occhi miei;
           quelle rondini bianche e nere
           che anche mute dicono tanto
           tutta la gioia di mille sere
           ed un momento solo di pianto.
                    (Da: "Canzone delle colombe e del fiore")
Pablo Neruda                                                               
(PygochelidonCyanoleuca Patagonica) 
                              
La rondine ch'e' tornata
mi recava una lettera chiara                    
una lettera scritta con l'aria                                                   
con il fumo della primavera:
volo', attravers0', rigo', volando,
minacciando i minuti
con  la sua virtu' di velluto
e la sua direzione di saetta.
Ormai si sa che e' tornata
alle schiume di Isla Negra
a ballare nel cielo del mare
come fosse nella sua casa,
lasciando cadere dal cielo
una fragranza prematura
con le notizie che mi ha recato
in una lettera trasparente.
("Rondine", trad. di G. Bellini)
         Gianni Rodari
           Rondini fortunate,
          ha due sole stagioni
          il vostro calendario:
          primavera ed estate...
          Coi primi freddi, via,
          di la' dal mare in cerca
          di un'altra primavera:
          l'inverno, non sapete che sia
          Figlie privilegiate
          della natura
          ve ne state tutto l'anno
          in villeggiatura.
               ("Le rondini e gli alberi")
    
         Giuseppe Villaroel
          C'e' una parte di noi che sempre migra,
          rondine a fior di cielo e a fior di mare:
          una parte di noi che si stupisce
          d'ogni foglia sui rami, ove la luna
          s'impiglia a primavera e s'addormenta...
                        (Da:  "C''e' una parte di noi che sempre migra")